Camelia Shiseido
17
febbraio 2016
Shiseido ieri e oggi
Condividi

Storia di un profumo

Per gli occhi, ci sono i quadri. Per le orecchie, c’è la musica. Per il tatto, c’è la scultura. Ma cosa c’è per l’olfatto? Voglio creare un profumo che sia una vera opera d’arte.
Shinzō Fukuhara

La connessione armonica tra bellezza e profumo è un accordo importantissimo nella storia di Shiseido che da sempre indaga il grande potere dell’aromacologia applicato alla cosmesi per regalare alle donne di tutto il mondo una sensazione di impagabile benessere. È dal 1984 che la rivoluzionaria ricerca Shiseido continua ad approfondire la relazione esistente tra le fragranze e i loro effetti benefici sulla pelle. Ed è Shiseido la prima azienda al mondo ad aver dimostrato l’intima connessione tra una fragranza e il suo effetto comprovato sulle funzioni della pelle, e quindi sulla bellezza.


1918 – Gli indimenticabili classici

La storia della profumeria Shiseido inizia nel 1918 quando, forte dell’entusiasmo dimostrato dalle donne giapponesi nei confronti dei profumi francesi d’importazione, Shinzō Fukuhara lanciò una collezione di fragranze rivestite in eleganti flaconi. Un successo di combinazioni dai deliziosi nomi floreali che divenne presto vero e proprio must-have delle donne dell’epoca.
Fu poi la volta di Ginza (1925), un profumo completamente nuovo ispirato stavolta da un’immagine: il quartier generale di Shiseido. Indossandolo le donne potevano sentirsi delle vere MoGa – donne moderne e occidentalizzate – e catapultarsi in un universo avanguardistico fatto di bellezza e arte nelle strade più à la mode di Tokyo.


Anni ‘60 – Profumo d’Oriente

Ma è qualche decennio più tardi che Shiseido ha realizzato due grandi fragranze capaci di rievocare – stavolta a livello globale – un’esperienza sensoriale. Koto (琴 – 1967) e Mai (舞 – 1968) sono i profumi del lontano Oriente, fragranze pensate come souvenir popolari per chi visitava il Giappone. Profumi che rappresentarono per molti visitatori un promemoria sensoriale dell’incontro con la capitale giapponese e con la sua bellezza affascinante.


2015 – L’eternità in un istante

Non si può citare la bellezza senza pensare ad Ever Bloom, molto più che una fragranza: un’aura irresistibile, un ricordo indelebile sulla pelle. Ever Bloom è la nuova scommessa di Shiseido, un concentrato di natura e femminilità che mira a svelare l’essenza di ogni donna rivelandone la sua eterna bellezza.
L’ispirazione del bouquet nasce da una foto in bianco e nero di Rosō Fukuhara il cui soggetto ritratto è una camelia regale, espressione di eternità. Una camelia dunque, il fiore più simile all’essenza di una donna capace di sedurre e di restare per sempre nella memoria di chi la incontra. L’accordo inedito è quello tra Aura e Presence, il primo fresco e radioso e il secondo delicato e sensuale, che si rincorrono si lasciano e riprendono a seconda della pelle con cui vengono a contatto. L’unione dei due è l’aura magica di una scia che non aspira a farsi notare, ma ricordare nel tempo.