Camelia Shiseido
6
aprile 2017
Condividi

Layering e Ultimune, dall’oriente un rituale di bellezza

Il layering è un trattamento irrinunciabile per le donne orientali, un rito di bellezza che oggi, grazie a Shiseido, possiamo applicare facilmente nella vita di tutti i giorni.

Le donne giapponesi sono famose per la loro pelle candida e perfetta. È davvero difficile indovinare la loro età poiché i loro visi appaiono spesso senza tempo. Ma è solo merito della genetica?

Sicuramente il DNA gioca a loro favore, la cute più robusta ed elastica rispetto alle donne occidentali e la stessa morfologia dei loro visi le rende meno soggette alla comparsa di rughe e rilassamento. Ma in realtà le donne orientali hanno preziosi segreti di bellezza tramandati nei secoli e che noi oggi possiamo rubare. Uno tra tutti, la tecnica di trattamento definita “layering”.

Cos’è il rituale del layering?
Si tratta di un rituale che prevede la sovrapposizione di più prodotti a partire da un’accurata pulizia. È uno stile di trattamento piuttosto comune tra le donne asiatiche, ma Shiseido nel suo layering ha una marcia in più: Ultimune, il prodotto eroe del brand, cardine di qualunque rituale di bellezza.

Rafforzare le auto-difese della pelle
Shiseido ha scoperto che la causa più profonda di invecchiamento precoce e di qualunque inestetismo cutaneo, indipendentemente dall’età, dal tipo di pelle o dall’etnia, è da individuarsi in un indebolimento del naturale sistema di auto-difesa della pelle.

Ultimune ha proprio il compito di rafforzare questo potere naturale, ponendo la pelle nelle condizioni ottimali per avere un aspetto sano e radioso. In questo modo anche l’efficacia dei trattamenti successivi risulta potenziata. Ultimune rappresenta quindi lo step irrinunciabile del layering Shiseido.

Le 8 fasi del layering Shisedo
Struccante – in olio o emulsione, da usare la sera per rimuovere il makeup.
Detergente schiumogeno – per lavare il viso, al mattino o per completare la pulizia dopo lo struccante, la sera.
Lozione riequilibrante – per ammorbidire lo strato corneo e ripristinare l’acidità cutanea.
ULTIMUNE – per rafforzare il sistema di autodifesa della pelle e potenziare l’efficacia dei prodotti successivi.
Siero – trattamento concentrato di profondità scelto in base alle esigenze specifiche.
Crema giorno/notte – da scegliere in base all’età e il tipo di pelle.
Contorno occhi – trattamento specifico per la delicata zona perioculare.
Balsamo labbra – per mantenere le labbra idratate e prevenire la formazione di rughette verticali.

Tre buone ragioni per adottare il layering come rituale di bellezza
Spaventati da un tale dispiegamento di forze cosmetiche? In realtà i vantaggi di questo rituale di bellezza sono numerosi, vediamo i tre fattori principali da tenere in considerazione:

1 – I prodotti dureranno tantissimo: usare più prodotti significa usare quantità molto piccole e ogni specialità durerà molto più a lungo.

2 – Ci si impiega molto meno di quello che si possa pensare: se si pensa che un trattamento in più fasi porti via troppo tempo ci si dovrà ricredere, un trattamento come quello descritto non necessita oltre 10 minuti.

3 – La pelle sarà al massimo del suo splendore: chi sperimenta su di sé i risultati del layering non torna più indietro…